LA NOSTRA STORIA

1996

Da un’idea di Pier Giorgio Cargnino, Dino Niero e Francesco Cargnino nasce il Concorso Musicale Luigi Nono, dedicato a giovani musicisti.

1997

1a edizione del Concorso Luigi Nono con 12 concorrenti e una giuria di 5 musicisti, presieduta da Federico Giarbella, primo flauto dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino. 1998

La 2a edizione del Concorso Luigi Nono ha la sua sede nella Sala Consiliare del Comune di Venaria e vede un grande incremento nel numero dei concorrenti, 64, provenienti anche dall’Italia centro-meridionale, esaminati da una giuria presieduta dal violinista Massimo Marin. Premiazione e concerto finale nella Chiesa di S. Maria.

1999

Nasce, mediante Atto Costitutivo, l’Associazione “Amici per la Musica”, che si dà un apposito Statuto.

3a edizione del Concorso, che ha per presidente il musicologo Enzo Restagno, con i primi 2 concorrenti di origine straniera (Russia e Germania).

2000

Con la 4a edizione del Concorso Luigi Nono si introduce una distinzione, tuttora in vigore, tra le categorie Musica da Camera e Solisti. Ai premi tradizionali s’aggiunge il Premio speciale Marco Fiorindo, in ricordo del giovane clarinettista tragicamente scomparso poco tempo prima. I 45 partecipanti (2 russi) sono giudicati dalla giuria presieduta dal violinista Alfonso Mosesti.

2001

Nella 5a edizione del Luigi Nono cresce il numero dei partecipanti, che raggiungono i 72 (con anche 1 russo e 1 rumeno). La giuria è presieduta da Roberto Ranfaldi, primo violino dell’Orchestra RAI.

È firmata una Convenzione, valida fino al 2009, con cui il Comune affida all’Associazione l’organizzazione del Concorso con apposito stanziamento annuale.

2002

6a edizione del Concorso. La commissione giudicante, con a capo il pianista Luca Brancaleon, assegna solo il 3° premio tra i solisti dei 55 partecipanti (tra cui 2 venezuelani). Aumenta la dotazione dei premi.


2003

Nella 7a edizione del Concorso sale ancora il numero dei concorrenti, che in quest’anno provengono anche da Albania, Romania e Russia, e cresce pure, da 5 a 7, il numero dei giurati, presieduti da Maria Ghigino, primo violino dell’Orchestra RAI. Premi speciali sono assegnati ai migliori arco solista, pianista accompagnatore e pianista da Camera.

2004

Da quest’anno e sino al 2016 sede unica del Concorso è il Teatro della Concordia di Venaria Reale. L’edizione vede cimentarsi 67 concorrenti (10 stranieri) provenienti anche dall’Asia orientale e ascoltati da una giuria presieduta dal pianista Francesco Cipolletta. Novità sono pure il Concerto d’apertura del Concorso stesso, e la Rassegna Concertistica Estiva.

2005

Il livello artistico dei partecipanti al Concorso Luigi Nono è in netta crescita nella 9a edizione, nonostante il loro numero ridotto (37, compresi 3 da Romania, Russia, Corea del Sud) a causa di uno sciopero dei treni. Il Trio Debussy di Torino presiede la commissione, che assegna premi con dotazione aumentata.

Per la prima volta viene organizzata una “mostra parallela” al Concorso, in quell’anno dedicata al tema I colori delle donne e curata dal Circolo culturale “Pensieri e parole” di Venaria.

2006

Edizione del Decennale del Concorso Luigi Nono, con esibizione del Trio di Torino nel Concerto d’apertura il, cui va anche la presidenza della giuria. Due Premi speciali sono istituiti per l’occasione e per il 250° anniversario della nascita di Mozart: il premio però non viene assegnato per l’assenza di brani mozartiani tra quelli eseguiti dai 76 partecipanti (8 stranieri). Ma la ribalta è tutta per la quindicenne russa Maria Kouznetsova, violinista dall’età di quindici anni, vincitrice di due premi per le sue eccezionali qualità tecniche e interpretative che hanno sbalordito gli ascoltatori.

2007

Con l’11a edizione del Concorso Luigi Nono si inaugura la tradizione – che prosegue ancora ininterrotta ai giorni nostri – di tenere il Concerto d’apertura nello splendido, Salone di Villa Rossi di Montelera, attualmente residenza del marchese Luigi Spìnola. In questo primo anno è tenuto da soci e amici dell’Associazione, che compongono anche la giuria, presieduta dal direttore d’orchestra Guido M. Guida. Tra i 62 concorrenti, di cui 6 di origine straniera, si distingue la violoncellista Attilia Cernitori Kiyoko per la perfetta simbiosi fra le culture europea e asiatica che la sua musica presenta.

2008

Nella 12a edizione del Concorso Luigi Nono la giuria è presieduta da Francesca Gosio, violoncellista del Trio Debussy che partecipa al completo ai lavori della commissione e valuta il numero finora più elevato di partecipanti, 87, di cui 11 stranieri.

2009

Con la sua 13a edizione il Concorso assume la denominazione di Internazionale, rispecchiando così anche nel nome la realtà dei partecipanti, ormai da molti anni in crescente aumento come numero di musicisti stranieri. Il livello dei 59 presenti, giudicati dalla commissione capeggiata da Guido M. Guida, è molto alto, e il Concorso è affiancato da una mostra parallela di pittura, curata dall’affermata artista venariese Mariella Lavarino. Seguono la manifestazione il TG3 della RAI e la televisione online della Città.

2010

Nella 14a edizione del Concorso aumenta il numero dei vincitori cui si assegna anche un concerto premio; le sedi saranno varie città italiane. Guido M. Guida sovrintende ancora alla giuria, che ascolta 79 concorrenti (14 stranieri) e assegna tre ex aequo, che significano ottima preparazione dei giovani musicisti. Ritorna il Premio Città di Venaria-Giovani, mentre la mostra parallela di arti figurative è allestita dagli allievi del Liceo artistico “R. Cottini” di Torino. La Regione Piemonte concede il patrocinio al Concorso, unitamente all’utilizzo del suo logo ufficiale.

2011

L’Associazione si dà una struttura operativa più completa, affiancando alla Direzione artistica e all’amministrazione una Direzione logistica e un ufficio stampa, risultando così più organizzata e reattiva per gli eventi proposti.

Nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia il pieghevole del bando di Concorso per la 15a edizione del Concorso Luigi Nono reca la coccarda tricolore.

Il direttore d’orchestra Daniele Giorgi presiede la giuria, che esamina 77 partecipanti (21 stranieri) e assegna tre ex aequo a riprova dell’alto livello dei partecipanti. La mostra parallela, “Venaria, i giovani e la musica”, curata da Gianni Segato, arricchisce il Concorso.

2012

La 16a Edizione del Concorso Luigi Nono vede la presenza come presidente di commissione della celebre pianista e direttore d’orchestra Gianna Fratta. Risultano iscritti 65 musicisti (10 stranieri). L’Associazione “296 Model” di Venaria organizza la mostra parallela di modellismo.

2013

Nella 17a edizione del Concorso per la prima volta il numero dei cameristi supera quello dei solisti. Gianna Fratta, ancora presiedente, rilascia una dichiarazione scritta per sottolineare l’alto livello artistico dei concorrenti (68, di cui 6 di origine non italiana). La musica di Verdi e Wagner è il titolo della mostra parallela, ispirata dal bicentenario della nascita dei due compositori e realizzata da pittori diplomati dell’Accademia di Belle Arti per la cura di Mariella Lavarino.

2014

La 18a Edizione del Concorso Luigi Nono è presieduta dal direttore d’orchestra Rüdiger Bohn e si presentano 57 concorrenti (4 stranieri). Parallelamente si tiene Carta Canta, mostra di spartiti datati tra Cinquecento e Novecento, curata da Luciano De Biasi.

Per ribadire l’interesse alla musica contemporanea, su idea di Gianluca Castelli, compositore e consigliere dell’associazione, viene istituito il Premio di composizione “Luigi Nono” riservato a giovani musicisti sotto i 40 anni. Oltre a un premio in denaro, il vincitore Il giovane riceve la commissione di un brano specificamente composto per i vincitori del premio Novecento al concorso Luigi Nono del medesimo anno, che sarà eseguito in prima esecuzione assoluta nella successiva stagione musicale dell’Associazione. Il commissario unico per quest’anno è il maestro Jose Maria Sanchez-Verdù, compositore e didatta. Vince questa prima edizione Matteo Magistrali.

2015

Il Concorso Luigi Nono riceve anche il patrocinio di Expo Milano 2015. La musica è nell’aria è lo slogan che arricchisce il logo del Concorso. Rüdiger Bohn guida nuovamente la giuria, che ascolta 46 concorrenti, 16 dei quali stranieri. La costumista Cesarina De Lucia allestisce la mostra Note e costumi in scena, dedicata a opere liriche, balletti e film.

Si svolge la prima edizione del Concorso Luiginonojunior, riservato ai giovanissimi allievi musicisti nati o che studiano a Venaria.

La seconda edizione del premio di composizione Luigi Nono vede la partecipazione di 12 giovani compositori i cui lavori sono stati giudicati da una commissione internazionale composta dai compositori Josè Maria Sanchez-Verdù, Agustìn Charle Soler e Andrea Portera. È risultato vincitore Gabriele Cosmi.

2016

Si festeggiano i venti anni del Concorso Luigi Nono, con giuria presieduta per la terza volta da Rüdiger Bohn.

Terza edizione Premio di composizione con 41 iscritti, di cui 24 italiani e 17 stranieri. Vince il greco di Salonicco che studia alla Columbia University Styilianos Dimou. La commissione giudicatrice assegna anche due menzioni d’onore.

Seconda edizione del Concorso Luiginonojunior, con oltre 20 concorrenti tra 9 ai 14 anni. Vince Janine Bratu, che si esibirà anche nel concerto finale del Concorso Luigi Nono di quell’anno.

Scade la Convenzione, che il Comune non rinnova. L’associazione Amici per la Musica trasferisce su un territorio differente e più vasto le proprie attività. Tutto sommato, un’occasione di crescita.

2017

Stagione concertistica diffusa sul territorio, con concerti e lezioni-concerto. spettacoli di rievocazione storica, poesia, musica e parole, a Torino, Collegno, Druento, Rivoli, per un pubblico più allargato e in nuove sale, tra cui alcune molto prestigiose, come il Circolo del Lettori di Torino, il Teatro del Castello di Rivoli, il Circolo Campidoglio di Torino.

La 21° edizione del Concorso Luigi Nono si svolge all’Istituto Musicale Città di Rivoli "Giorgio Balmas", con giuria presieduta da Luca Antignani, 44 partecipanti (18 solisti e 26 in gruppi), per quasi il 40% non italiani. Il concerto di chiusura è al Teatro del Castello di Rivoli.

Gli iscritti al Premio di composizione sono 28, per oltre due terzi stranieri. Vince Igor Santos (Brasile).

keep in touch

www.amiciperlamusica.com
Associazione Amici per la Musica
Via Barbi Cinti, 4 - 10078 Venaria Reale
Tel. 339.8171494   340.3933475
Email: amiciperlamusica@amiciperlamusica.it
Email Ufficio Stampa: pressoffice@amiciperlamusica.it
© 2017 Amiciperlamusica.com